Chiesa di San Salvatore

 

 
Chiesa di San Salvatore  
 
 
Rilievi decorativi di San Salvatore  
 
 
  Rilievi decorativi di San Salvatore
   

La chiesa di S. Salvatore è di proprietà privata e si trova sulla sinistra dell’Oglio, su un’altura a nord-est del Paese. Del secolo XI-XII, è un gioiello del romanico borgognone (francese)e faceva parte di un monastero cluniacense, del quale nulla è sopravvissuto. Il luogo, come attesta il ritrovamento di un antico altare, era già adibito dai camuni al culto.
L’esterno è caratterizzato da tre absidi semicircolari, dallo slancio del transetto, dal tiburio ottagonale con alte bifore, dalla facciata con resti di nartece ligneo. All’interno ci sono tre navate con abside semicircolare, divise da robusti pilastri ornati da capitelli scolpiti (sirene, ippogrifi, rapaci). La navata centrale ha tetto a vista, mentre le navate laterali hanno volta a crociera; i presbiteri hanno volte pure a crociera e absidi con conca semisferica; nello scomparto centrale delle tre absidi si aprono alte monofore.